Progetto UE: CertTrainer

Per coprire nuovi fabbisogni di competenze, imprese e aziende avranno bisogno di puntare sull’aggiornamento e perfezionamento professionale. Secondo i dati Eurostat due terzi delle aziende hanno offerto delle possibilità di aggiornamento e quasi la metà dei collaboratori ne ha usufruito. Nella maggior parte dei casi lo sviluppo delle competenze avviene all’interno dell’azienda, anche di quelle generali. L’apprendere sul posto di lavoro è il tipo più frequente di aggiornamento professionale, soprattutto nelle aziende piccole e medie.  Apprendere sul posto di lavoro come elemento fondamentale nell’implementazione della strategia europea 2020 e più finanziamenti pubblici per misure a favore della qualificazione professionale richiedono maggiore attenzione su qualità ed efficacia. Qualificazione e competenze dei formatori professionali sono inoltre parte integrante dell’elenco di priorità della cooperazione europea nel campo dell’istruzione.  Infine, compiti e ruolo dei formatori, in particolare quelli che operano all’interno delle aziende, coprono molto di più del classico trasferimento di conoscenze e competenze.  

Sviluppo della formazione, assistenza nell’apprendimento su misura per collaboratori, attività di coaching e tutoraggio, valutazione di processi di apprendimento e consulenza nell’orientamento professionale con l’obiettivo della creazione di una cultura dell’apprendimento all’interno dell’azienda fanno parte della vasta gamma dei compiti. Con la sua comunicazione “Ripensare l'istruzione: investire nelle abilità in vista di migliori risultati socioeconomici” (Commissione europea 2012) la commissione ispira gli Stati membri a elaborare un quadro comune di competenze per operatori nel campo di istruzione, formazione e aggiornamento professionale. Il nostro obiettivo è lo sviluppo di un primo quadro comune di competenze in collaborazione con i nostri partner del progetto considerando diverse realtà di apprendimento e culturali. Un documento di ricerca del Cedefop che analizza l’approccio di formatori alla formazione e acquisizione delle competenze a livello aziendale, settoriale e nazionale negli ultimi anni, indica una maggiore consapevolezza circa l’importanza della qualificazione dei formatori per la qualità di formazione e aggiornamento professionale nelle aziende. Pertanto è ancora più importante accrescere la visibilità della professione “trainer” e la creazione di un profilo specifico delle competenze. La certificazione (dei trainer) non accrescerebbe soltanto la reputazione e visibilità di chi opera nel settore della formazione professionale come professione, anche in termini di perfezionamento professionale e carriera significa una prospettiva importante. Maggiori qualificazioni, come ad esempio come formatore degli adulti, migliorano le possibilità di occupazione e mobilità (anche fra settori economici e paesi dell’UE). Contemporaneamente la certificazione offre una forma di garanzia della qualità.  Certificati non sono sempre riconosciuti a livello nazionale e formale, ciò nonostante, in settori specifici e nelle relative aziende spesso sono riconosciuti e ricompensati.  

I nostri obiettivi quindi sono i seguenti:

  1. Sviluppo di un profilo delle qualifiche per trainer e docenti 
  2. Visualizzazione/convalida delle competenze acquisite attraverso l’apprendimento non formale e informale (sulla base del Passaporto Europeo delle Competenze)
  3. Sviluppo di standard di competenza unificate per trainer (fabbisogno delle esigenze)
  4. Metodi di trasmissione di competenze pedagogiche e didattiche
  5. Trasmissione di competenze (metodi) trasversali per il supporto di processi di apprendimento
  6. Sviluppo di un programma di studi a livello UE di formazione e aggiornamento professionale all’interno delle aziende
  7. Gestione sistemi / moduli di qualificazione come “CertTrainer”
  8. Sviluppo di un modello di certificazione (convalida, riconoscimento di importanti qualifiche già acquisite, certificato UE)

L’elaborazione di un programma di perfezionamento professionale per trainer del settore formazione e aggiornamento professionale all’interno delle aziende è il nostro obiettivo, considerando le qualifiche formali, le competenze acquisite in maniera informale e le esperienze professionali specifiche del settore.

Il gruppo di riferimento del progetto CertTrainer sono collaboratori e trainer con esperienza professionale, che non sono impegnati  principalmente nella formazione duale,  oppure che non sono mai stati operativi nel settore dell’aggiornamento professionale. Il gruppo di riferimento vanta di importanti esperienze professionali per l’azienda e quindi di importanti competenze ed è intenzionato a trasmetterle ai collaboratori con i metodi didattici di alta qualità. I partner del progetto della Germania, Italia e Polonia contribuiscono con vaste esperienze allo sviluppo e implementazione di prodotti innovativi del settore della formazione professionale. Il team è composto da formatori per adulti, formatori professionali e dirigenti del settore economico con competenze professionali delle risorse umane. L’implementazione del progetto prevede incontri periodici nei vari paesi supportati dal metodo del action learning.

Per ulteriori informazioni circa il progetto CertTrainer, sono a vostra completa disposizione.

Leiter der HRM-Akademie

Thorsten Merz
Responsabile della HRM Accademia Italia

Contatto:
+49.(0)2151.3281040
thorsten.merz@hrm-accademia.it